Lavorando con il mondo digitale ti rendi conto di aver la necessità di staccare da tutto quello che riguarda la rete. Ma questa cosa si può fare realmente? Io penso di si, la tecnologia ci aiuta in tutti i campi lavorativi e nella vita, ma molte volte va perdere la reale concezione della comunicazione spontanea e vera. Quella che ti fa incuriosire di qualcosa, emozionare e battere forte il cuore. Quello che ci rende umani e non macchine. Questo sicuramente è un passo importante, cercare di retrocedere e ritrovare il vero senza della parola Ciao detta ad un amico dal vivo, e non in chat, o un sorriso tolto dal mondo e postato in bacheca.

Wind-Una-Grande-Giornata-01

La tecnologia amica ci rende speciali e ci permette di interagire e stare accanto alle persone care, anche quando sono distanti, ma il cuore sà e vuole essere sempre, dove la parola non arriva. Infine uno scatto va condiviso con il mondo, un video va postato per rendere partecipe delle nostre avventure gli amici, ma la nostra vita va vissuta pienamente.

In questo caso vorrei proporvi un video realizzato, anche quest’anno da Wind e Ogilvy, dove nel corto un ragazzino sui dodici anni dovrà scegliere se trascorrere un pomeriggio a giocare davanti allo schermo di un device o giocare davvero con i suoi amici del cuore: sceglierà questi ultimi e passerà così una giornata meravigliosa che non avrebbe altrimenti vissuto.
La preoccupazione verso i nativi digitali è forte, perché in molti casi si rischia di essere esclusi da un mondo pieno di bellezze da scoprire oltre lo schermo. Il mondo esiste sempre e saranno loro i giovani del domani che dovranno prendere le redini del pianeta terra. Forse è meglio come già detto in precedenza fare un passo indietro e riflettere, usando la tecnologia con intelligenza e buon senso.

Ora vi lascio al video filmato, che ha avuto un successo strepitoso su youtube. Il filmato e firmato da Giuseppe Capitoni ed anche il secondo “corto” di Wind. E’ pieno di gioia di vivere, energia, divertimento ed emozioni. Nella lasciato al caso dalla sceneggiatura, alla fotografia e musica che è “Rocket Man” di Elton John.

Buzzoole

Per restare sempre aggiornato puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o Google+ e leggere i miei articoli via RSS. Dimenticavo, puoi seguirmi anche su Instagram!