Quest’anno saranno a pagamento anche i sacchetti dell’ortofrutta, della gastronomia, della panetteria.

Ma quanto costeranno? Ecco una rilevazione tra le varie catene di supermercati.

 

Come anticipato, da gennaio 2018 è entrata in vigore la nuova legge sui sacchetti al supermercato.

Oltre alle buste della spesa (già a pagamento), quest’anno avranno un costo anche i sacchetti degli alimenti sfusi. In particolare quelli di frutta e verdura, ma anche per carne, pesce, gastronomia e panetteria.

Secondo la legge 123/2017 i sacchetti dovranno essere biodegradabili e compostabili e dovranno avere un costo minimo di 0,01€ e uno massimo di 0,03€ cadauno.

Ma cosa hanno deciso le catene di supermercati? Assobioplastiche ha effettuato, attraverso il proprio Osservatorio, una ricognizione sul mercato sui prezzi dei sacchetti nella grande distribuzione.

Ecco i risultati:

  • Auchan, 0,02€;
  • Conad, 0,02;
  • Coop Italia, 0,02€;
  • Coop Toscana, 0,01€;
  • Esselunga, 0,01€;
  • Eurospar, 0,02€;
  • Gruppo Gros, 0,02€;
  • Iper , 0,02€;
  • Lidl, 0,03€;
  • Pam, 0,03€;
  • Simply, 0,03€;
  • Unes, 0,01€.

Contando una media di 139 spese all’anno (dati GFK-Eurisko) e 3 sacchetti a spesa, il consumo annuo per famiglia dovrebbe attestarsi a 417 sacchetti per un costo compreso tra i 4,17€ e i 12,51€ (tra un minimo di 0,01 euro e un massimo di 0,03 euro per sacchetto).

Per restare sempre aggiornato puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o Google+ e leggere i miei articoli via RSS. Dimenticavo, puoi seguirmi anche su Instagram!Follow my blog with Bloglovin