Grazie alla nuova tecnologia di crowd-sourced, sarà possibile localizzare i dispositivi Apple anche quando sono offline.

Apple ha previsto già da molto tempo una funzione per rintracciare un dispositivo smarrito, Trova iPhone. Con iOS 13 e macOS Catalina, la piattaforma avrà un nuove nome, solo “Dov’è”.

La nuova funzione in Dov’è, disponibile appunto in iOS 13 e macOS Catalina, andrà a integrare l’app “Trova amici”. Questo significa che sarà possibile monitorare non solo tutti i propri dispositivi, ma anche tutti gli amici che condividono la posizione. Una delle novità sarà dunque la possibilità di individuare e tracciare i dispositivi anche quando questi sono offline, permettendo così di localizzare il proprio device Apple anche se questo è spento.

trovare dispositivo apple

Ecco come Apple descrive la nuova funzione di localizzazione dell’app Dov’è:

Individua un dispositivo smarrito anche se non è connesso al Wi-Fi o alla rete cellulare utilizzando la localizzazione crowd-sourced. Quando il dispositivo viene contrassegnato come “mancante/missing” e un altro dispositivo Apple di un altro utente si trova nella zona, questo può rilevarne il segnale bluetooth e segnalare la posizione del device. Il tutto in maniera completamente anonima e crittografia end-to-end, così da mantenere la privacy di tutte le parti coinvolte.

Un limite c’è per poter usare questa nuova funzionalità: per scoprire la posizione di un dispositivo smarrito, è necessario che siate in possesso di un altro dispositivo Apple, questo perché è il secondo dispositivo che detiene la chiave per decrittografare la posizione di un altro dispositivo quando è offline. Sostanzialmente ognuno dei propri dispositivi Apple emette una chiave in continua evoluzione che viene raccolta dai device vicino.
Ogni dispositivo diventa quindi un faro e il segnale viene rimbalzato a vicenda dagli altri intorno.
Così facendo gli altri dispositivi Apple nelle vicinanze caricano la posizione del device in oggetto, completamente crittografata, e ne consento la localizzazione anche quando è offline.

Un rapporto di Wired dell’inizio di quest’anno ha analizzato il modo in cui “Dov’è” funzionerà, sempre tenendo conto del discorso privacy: “Quando vuoi ritrovare il tuo laptop rubato ti rivolgi a un tuo secondo dispositivo Apple, diciamo un iPad, che contiene la stessa private key del laptop e ha generato la stessa serie di public keys.
Una volta cliccato sul pulsante, l’iPad carica su Apple lo stesso hash della chiave pubblica come identificatore, in modo che Apple riesca a identificare quale sia la posizione interessata fra tutte le milioni di possibilità.

Come localizzare un device con Dov’è in iOS 13 e macOS Catalina:

  1. Aprire l’app “Dov’è” su un dispositivo Apple
  2. Cliccare sulla tab “devices” in basso
  3. Cercare il proprio dispositivo nell’elenco e sulla mappa
  4. Cliccandoci sopra sarà possibile riprodurre un suono, contrassegnarlo come smarrito o cancellarlo.

Quello che Apple ha fatto con questa nuova app è straordinario, in particolar modo la possibilità di rintracciare i dispositivi quando sono offline. La cosa ancora più sorprendente è che tutto questa sia stato fatto proteggendo completamente la privacy dell’utente.

Il supporto di localizzazione offline inoltre aumenterà le situazioni in cui sarà possibile individuare un device smarrito dovrebbe fungere anche da deterrente per scoraggiare ulteriormente i ladri.