Eppela, Fastweb, Miur, Scuole insieme per il #crowdfunding nell’epoca 3.0 Sembra che stia parlando di fantascienza ed invece siamo in Italia. Sì perché il 14 Gennaio 2016 è stato presentato il progetto #fastupschool nato dall’unione di 3 “menti diverse ma pensanti” quale il Miur, rappresentato dalla Ministra Stefania Giannini, Fastweb nelle vesti del suo Ad Alberto Calcagno e da Eppela nelle vesti del suo Ad Nicola Lencioni.

Schermata 2016-01-19 alle 15.38.21

Ma cos’è questo meraviglioso progetto dove si parla di innovazione, digitalizzazione, fibra, futuro, idee, scuole, progetti e crowdfunding? E’ l’espressione che l’unione del pubblico e del privato, con l’uso di strumenti innovativi, quali il crowdfunding, genera propulsione e valore al punto che già durante la conferenza stampa sono stati presentati i primi 4 progetti delle Scuole, diciamo, pilota.

L’Italia, divisa geograficamente, qui si è unita negli intenti e da Nord a Sud sono stati lanciati i primi progetti pilota ai quali tanti altri si aggiungeranno per portare le scuole sempre più verso la digitalizzazione e soprattutto imparare a comunicare valorizzando i progetti.

Il percorso è semplice e già accessibile sul sito www.eppela.com/fastupschool, e seguendo le indicazioni si può già pensare di caricare la propria campagna di #crowdfunding.  Gli ingredienti sono:

  • Il progetto proposto dalle scuole deve essere digitale e innovativo
  • Le idee più promettenti saranno selezionate per sottoscrivere dei Protocolli d’Intesa con il MIUR specifici per la gestione della trasparenza ed efficacia dei progetti
  • Fastweb ed Eppela, con un team condiviso, affiancheranno le scuole nella realizzazione delle campagne di #crowdfunding intervenendo anche a livello di contributo economico. Infatti Fastweb ha stabilito che ai progetti in grado di raggiungere il 50% del budget corrisponderà il restante 50% fino al tetto massimo di 10.000euro per progetto, a titolo di fondo perduto.
  • La proprietà intellettuale resta interamente in capo alle Scuole che l’hanno realizzato il progetto.
  • L’affiancamento ai progetti vincenti continuerà per un anno da parte del team di Fastweb ed Eppela
  • La comunicazione, da sempre una nota dolente, sarà curata nei minimi dettagli grazie ai canali che i tre partner Eppela, Fastweb e il MIUR metteranno insieme

Schermata 2016-01-19 alle 15.38.37

Detto questo non c’è tempo da perdere!

Se avete domande, richieste, curiosità potete contattare direttamente inviando una mail a customer@eppela.come da qui con la velocità della fibra, nel pieno rispetto di Fastweb, lanciandoci verso un processo 3.0 della Scuola, nel pieno rispetto di quanto detto e voluto dalla Ministra Giannini, e con l’uso del crowdfunding per la raccolta fondi, in linea con Eppela non resta altro che crescere e far avvicinare anche gli scettici.

Per usare degli hastag in voga ora mi viene da dire #fastupschool #labuonascuola #lascuolachepiace #crowdfunding #idee 

Fonte: Eppela

Per restare sempre aggiornato puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o Google+ e leggere i miei articoli via RSS. Dimenticavo, puoi seguirmi anche su Instagram!