WhatsApp è una di quelle applicazioni che è presente praticamente in tutti gli smartphone. Si tratta della app di messaggistica istantanea sicuramente più usata, anche se in questi ultimi tempi è incalzata da Telegram che può vantare una maggiore sicurezza, almeno sulla carta.

Quando si apre l’app e si accede a una conversazione aperta con un contatto, è immediatamente visibile l’ora del suo ultimo accesso e se è tuttora online. Questo naturalmente è reciproco. Tutti i nostri contatti possono visualizzare l’orario del nostro ultimo accesso a WhatsApp e se siamo ancora connessi.
Talvolta si ha necessità di non mostrare che siamo online per diverse ragioni. Quella più frequente è certamente dovuta a un contatto un po’ troppo invadente. Una soluzione potrebbe essere quella di impostare il nostro status come Occupato. Si tocca sul menù a forma di tre puntini quindi si va su Impostazioni e si tocca sul nostro nome. Si aprirà il nostro profilo e si scorre fino a Info e numero di telefono. Ci si tocca sopra, per impostare lo status attuale tra quelli predefiniti (disponibile, occupato, a scuola, al cinema, ecc) oppure si digita uno status personalizzato come per esempio di essere disponibile solo per i familiari e gli amici più stretti.
La soluzione più radicale per i contatti invadenti è quella di bloccare il contatto. Si apre la scheda Chat quindi si tocca sul contatto in questione. Si fa tap sul menù dei tre puntini in alto a destra e si sceglie la voce Altro che aprirà un’altra schermata in cui andare su Blocca.
Il contatto bloccato verrà ad aggiungersi agli altri nella lista, che si può scorrere andando su Impostazioni -> Account -> Privacy -> Messaggi -> Contatti bloccati per eventualmente sbloccarli, se opportuno.
Una terza soluzione è quella di nascondere l’ora del nostro ultimo accesso su WhatsApp e anche se siamo online. Come certo saprete nelle conversazioni di WhatsApp appaiono dei baffi verdi, grigi o blu in funzione delle conferme di lettura. Quando si digita un messaggio o si invia un file, verrà visualizzato un baffo grigio se il messaggio è stato inviato correttamente. Il secondo baffo grigio significa che il messaggio o il file è stato consegnato al destinatario. Infine i baffi blu significano che il contatto ha letto il messaggio.
Si possono disattivare queste notifiche andando su Menù -> Impostazioni -> Account -> Privacy -> Conferme di lettura. C’è da dire che se non noi non mostriamo le nostre conferme di lettura non potremo vedere neppure quelle dei nostri contatti. Ma passiamo all’oggetto di questo articolo.

Come nascondere ultimo accesso ed essere Online

Per evitare messaggi che in un certo momento non desideriamo, si va sul menù in alto a destra quindi si tocca su Impostazioni -> Account -> Privacy per selezionare chi e che cosa possono vedere di noi i contatti.

Nella pagina della Privacy si tocca su Ultimo accesso se è impostato su Tutti. Nella finestra popup che si apre, oltre che Tutti, si può scegliere I miei contatti e Nessuno. Se si seleziona Nessuno, gli altri contatti non potranno vedere l’ora del tuo ultimo accesso. Nella stessa pagina è visibile un messaggio di WhatsApp in cui ci fanno presente che se non condividiamo il nostro ultimo accesso, non potremo vedere quello delle altre persone.
Sempre dalla stessa pagina della Privacy possiamo nascondere a Tutti anche l’immagine del profilo, le Info, lo Stato e la posizione attuale. Per quello che riguarda lo Stato si può scegliere con chi condividerlo oppure chi non può visualizzarlo tra i nostri contatti. Le opzioni possibili, oltre a I miei Contatti,  sono infatti I miei contatti eccetto … e Condividi con …. con selezionare i contatti verso cui condividere o non condividere.
Per restare sempre aggiornato puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o Google+ e leggere i miei articoli via RSS. Dimenticavo, puoi seguirmi anche su Instagram!Follow my blog with Bloglovin