FiloTag, il nuovo esemplare della startup Filo, si appresta a fare il suo esordio sul mercato. Nel 2016 ho avuto modo di testare e scoprire FiloTracker, un interessante dispositivo ideato e realizzato interamente in Italia la cui missione è quella di localizzare il proprio smartphone e altri oggetti. I ragazzi del team di Filo sono pronti a ufficializzare FiloTag, il successore di FiloTracker, che mira a migliorare il suo predecessore sotto ogni singolo aspetto.

Filo Tag  è la nuova versione di un oggetto che “attaccato” alle chiavi, messo nel portafogli, agganciato ad uno zaino o messo dentro una valigia, vi aiuterà a ritrovare l’oggetto a cui è “abbinato” grazie alla app che ne memorizza la posizione ed è in grado di mandarvi una notifica quando vi allontanate oltre un certo numero di metri.

Il nuovo FiloTag si distingue innanzitutto per il design più elegante e piccolo (25 x 41 x 5 mm), disegnato dall’italiano Emanuele Pizzolorusso vincitore del Compasso d’Oro 2016.

Tra le novità segnaliamo poi la presenza di un altoparlante con un suono 10 volte più forte di quello del primo modello, una batteria (sempre sostituibile) con un’autonomia maggiore ed infine la funzionalità Comfort Zone, utile per ricevere notifiche o allarmi quando l’oggetto a cui è collegato il bluetooth tracker o lo smartphone si allontanano.

Il lancio del nuovo FiloTag è previsto per novembre 2017, il prezzo non è ancora stato reso pubblico.

Per rimanere aggiornato sul prodotto ti invito direttamente al sito del produttore, dove potrai riservartene uno!

 

Per restare sempre aggiornato puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o Google+ e leggere i miei articoli via RSS. Dimenticavo, puoi seguirmi anche su Instagram!Follow my blog with Bloglovin